Stop pubblicità in casa sui dispositivi - Ora c'è Pi-Hole! - Hack Mur@Z

Breaking

mercoledì, febbraio 05, 2020

Stop pubblicità in casa sui dispositivi - Ora c'è Pi-Hole!



Tutti i siti web che visitiamo, dalla testata giornalistica, ai portali fino al semplice blog personale, sono tappezzati di pubblicità, ADS, spesso molto invasive.

Fondamentalmente è una delle poche forme per ripagarsi gli sforzi e i costi per la stesura di un articolo, ma purtroppo, troppo spesso sono invasive, con contenuti non graditi da molti visitatori, come per esempio la finta X per chiudere la pubblicità, la quale a sua volta ci apre 3/4 pagine di siti Phishing o Scam.

Per la divulgazione di queste tecniche di monetizzazione del sito, si sono creati "Extension" per browser, in grado di bloccarle...Plugin come Adblock plus si sono fatti strada sempre più nei computer degli utenti, abbastanza da infastidire chi utilizza questa forma di pubblicità e cosi creare script di blocco, in grado di rilevare se l’utente ha adblock attivo e di obbligarlo a disattivarlo per riuscire a leggere l’articolo.

Grazie a questa guida, e con l' installazione di Pi-Hole, le pubblicità saranno solo un ricordo, su tutti i dispositivi installati e collegati alla rete di casa vostra.

Cosè Pi-Hole?

Pi-hole è un server DNS per ambienti Linux pensato per lavorare in combinazione con multiple domain blacklist, le stesse utilizzate nelle estensioni ad-blocker. Comunemente si può definire, Pi-hole come un blackhole DNS, un server che fornisce intenzionalmente informazioni errate. Grazie a questa modalità riesce a interagire sui contenuti che ci vengono mostrati, e bloccare quelli non desiderati.

Una foto per mostrare in effettivo di cosa si tratta e come agisce a livello di sito, visualizzato.

A sinistra abbiamo una normalissima pagina, senza pi-hole, a destra la stessa pagina con pi-hole attivo, che mostra come blocca tutte le pubblicità presenti al suo interno.

Installazione di Pi-hole


I prerequisiti che costituiscono la base della procedura sono i seguenti:

- RaspberryPi 2/3 o 4
- micro SD 16gb - installazione Raspbian Lite
- Cavo Ethernet.
- tastiera e mouse per raspberry

Pi-hole ha un suo installaer, una volta eseguito guida l’utente attraverso una serie di domande. Il primo passo è, ovviamente, preparare il raspberry pi e poi scaricare pi-hole.

Dovete montare un immagine di Raspbian Lite sulla microSD del vostro raspberry pi, io ho eseguito l' installazione sul mio secondo RaspberryPi 3. Ho scaricato la ISO di raspbian lite e copiato con un tool su SD l' immagine intera.

Una volta installato raspbian sul raspberry ho collegato mouse e tastiera, per eseguire il primo accesso sfruttando la TV come monitor provvisorio, eseguito l' accesso ho lanciato i primi comandi di update per aggiornare raspbian all ultima versione con questo comando da terminale:

" sudo apt-get update && sudo apt-get dist-upgrade -y "

Una volta terminato riavviate. digitando sempre da terminale: " reboot "

Avviate quindi il vostro RaspberryPi con Raspbian Lite installato e aggiornato, aprite quindi una nuova finestra terminale, dove andremo a scrivere questo:

sudo curl -sSL https://install.pi-hole.net | bash "

Esempio:
pi@pihole:~ $ sudo curl -sSL https://install.pi-hole.net | bash

La prima fase verifica i permessi di root e controlla se i pacchetti sono aggiornati, successivamente installa e configura tutti i pacchetti necessari.

In questo menù chiede quali server DNS usare per completare le richieste legittime, io suggerisco di scendere fino a Google.



Essendo un server DNS deve avere un ip fisso, quindi chiede che venga impostato insieme al relativo gateway, cioè il router ADSL.

Accedete quindi all' interfaccia del vostro router e impostate un IP statico per il vostro raspberry pi

Consiglio di usare un ip alto, magari uno che finisca con 222 o più, tanto per essere abbastanza sicuri da non andare in conflitto con altri apparecchi, ovviamente sta a voi scegliere quello idoneo alla vostra rete.


L’installazione è adesso completata, come ci conferma la schermata di riepilogo dalla quale appunteremo l’indirizzo web del pannello di controllo Pi-hole e la relativa password di login.



Quello che ci si presenta accedendo al interfaccia WEB usando il browser del nostro computer


Da questa interfaccia si potranno bloccare o sbloccare i domini scelti, nelle sezioni whitelist e blacklist.
La pagina query log ci permette di controllare tutte le richieste fatte e se necessario bloccare o sbloccare determinati domini pubblicitari.

La sezione tools è dedicata alla parte più tecnica del server, aggiornamenti liste, log e debug.

Gestione da shell:

Il comando pihole eseguito come root, ha queste funzioni.
Utilizzo: pihole [opzione]
aggiungi -h dopo -w (whitelist), -b (blacklist), -c (chronometer), oppure -a (admin) per maggiori informazioni
opzione:
-w, whitelist Whitelist domini
-b, blacklist Blacklist domini (precisi)
-wild, wildcard Blacklist domini con wildcards
-d, debug Avvia il debug
in automatico con il flag ‘-a‘.
‘pihole -d -a‘
-f, flush Elimina il log ‘pihole.log’
-t, tail Scrive le ultime righe di ‘pihole.log’
-up, updatePihole Aggiorna i componenti di Pi-hole
-r, reconfigure Reconfigure or Repair Pi-hole
-g, updateGravity Aggiorna la lista dei server
-c, chronometer Mostra le statistiche in tempo reale
-h, help Mostra questo help dialog
-v, version Scrive la versione del software
-q, query Controlla le liste in cerca di un dominio preciso
‘pihole -q domain -exact‘ solo domini completi
-l, logging Abilita/disabilita i log con on e off
-a, admin Opzioni per l’interfaccia web

uninstall Rimuove Pi-hole
status Visualizza se il filtro è attivo o no
enable Abilita Pi-hole
disable Disabilita Pi-hole
restartdns Riavvia dnsmasq
Configurare il DHCP locale:

Il server DHCP è un servizio che assegna, alla connessione di un dispositivo i dati necessari per collegarsi in rete, la maggior parte delle volte è lo stesso router adsl.

Per utilizzare Pi-hole in modo pratico e semplice è necessario entrare nel menù di configurazione del router, o server DHCP locale ed aggiungere come server DNS l’ip di Pi-hole, in modo che ogni smartphone e pc connessi in rete lo usino in automatico.

Per farlo di norma il suo menù si trova sotto la voce DHCP > DNS , per maggior aiuto vi rimando al post dedicato sul forum.

Spero che questa guida renda la vostra navigazione e vita nel web più piacevole, nel caso abbiate domande, potete contattarmi per e-mail oppure raggiungeteci sul nostro canale Telegram.