Airbus ha subito una violazione dei dati, alcuni dati dei dipendenti esposti in rete - Hack Mur@Z

Breaking

martedì, febbraio 05, 2019

Airbus ha subito una violazione dei dati, alcuni dati dei dipendenti esposti in rete


Il costruttore europeo di aerei Airbus ha ammesso ieri una violazione dei dati dei suoi sistemi informativi "Commercial Aircraft business" che ha permesso agli intrusi di accedere ad alcune delle informazioni personali dei suoi dipendenti.

Sebbene l'azienda non abbia approfondito la natura dell'hack, ha sostenuto che la violazione della sicurezza non ha influenzato le sue operazioni commerciali. Pertanto, non vi è alcun impatto sulla produzione aeronautica.
Airbus ha confermato che gli aggressori non autorizzati hanno avuto accesso ad alcuni dati all'inizio di questo mese, che il produttore dell'aereo ha dichiarato essere "per lo più contatti professionali e dettagli di identificazione informatica di alcuni dipendenti Airbus in Europa".

"Le indagini sono in corso per capire se qualche dato specifico è stato preso di mira; tuttavia sappiamo che alcuni dati personali sono stati consultati", ha detto Airbus nel suo comunicato stampa pubblicato mercoledì scorso.
Dopo aver rilevato la violazione della sicurezza, il produttore del piano ha avviato un'indagine per determinare l'origine dell'attacco e per capire l'intera portata della violazione dei dati e se i dati specifici sono stati presi di mira.

L'azienda ha iniziato ad adottare "azioni immediate e appropriate per rafforzare le misure di sicurezza esistenti", che non sono state sufficienti per tenere gli hacker fuori dai loro sistemi, "e per mitigarne il potenziale impatto" in modo da poter prevenire il ripetersi di simili incidenti in futuro.
L'azienda ha inoltre incaricato i propri collaboratori di "prendere tutte le precauzioni necessarie" per rafforzare le loro difese di sicurezza.

Airbus ha inoltre dichiarato di essere in contatto con le autorità di regolamentazione competenti e le autorità di protezione dei dati ai sensi della nuova normativa dell'Unione Europea GDPR (General Data Protection Regulation).

Airbus è il secondo produttore mondiale di aerei commerciali, dopo Boeing, anch'esso colpito da un attacco informatico (variante del famigerato ransomware WannaCry) nel marzo dello scorso anno che "ha colpito un piccolo numero di sistemi" senza alcun impatto sulla produzione.