British Airways Hacked - 380.000 carte di pagamento compromesse - Hack Mur@Z

Breaking

venerdì, settembre 07, 2018

British Airways Hacked - 380.000 carte di pagamento compromesse


British Airways, che si descrive come "La compagnia aerea preferita del mondo", ha confermato una violazione dei dati che ha esposto i dati personali e numeri di carta di credito di 380.000 clienti la quale è durata più di due settimane.

Quindi, chi sono esattamente le vittime? In una dichiarazione rilasciata da British Airways giovedì, i clienti che prenotano voli sul suo sito web (ba.com) e l'applicazione mobile di British Airways tra la fine del 21 agosto e il 5 settembre sono stati compromessi.

La compagnia aerea ha consigliato ai clienti che hanno effettuato prenotazioni durante quel periodo di 15 giorni e credono di essere stati colpiti da questo incidente di "contattare le loro banche o fornitori di carte di credito e seguire i loro consigli raccomandati".

British Airways ha dichiarato sul suo account Twitter che i dati personali rubati in violazione incluso nomi e indirizzi dei loro clienti, insieme alle loro informazioni finanziarie, ma la società ha assicurato ai suoi clienti che gli hacker non ha ottenuto via con i loro numeri di passaporto o dettagli di viaggio.

L'azienda ha anche detto che le carte salvate sul suo sito web e sull'applicazione mobile non sono compromesse nella violazione. Vengono rubate solo le carte che sono state usate da voi per effettuare i pagamenti delle prenotazioni durante il periodo in questione.

"Stiamo indagando con urgenza sul furto di dati dei clienti dal nostro sito web e dalla nostra applicazione mobile", ha dichiarato l'azienda in una comunicazione. "I dati rubati non includevano né i dati di viaggio né i dati del passaporto".

Anche se la dichiarazione rilasciata dalla società non menzionava il numero di clienti interessati, il portavoce della società ha confermato ai media che circa 380.000 carte di pagamento sono state compromesse dalla violazione.

Inoltre, non è chiaro come si sia verificata la violazione dei dati, ma alcuni media riferiscono che la violazione è stata identificata quando "un terzo ha notato qualche attività insolita" e ha informato l'azienda al riguardo.

Un portavoce di British Airways ha confermato The Hacker News che "si tratta di furto di dati, piuttosto che di una violazione", il che suggerisce che qualcuno con accesso privilegiato ai dati potrebbe averlo rubato.
British Airways ha inoltre informato la polizia e il Commissario per l'informazione e attualmente si rivolge direttamente ai clienti interessati.

Tuttavia, la compagnia ha assicurato ai suoi clienti che la violazione della sicurezza è stata risolta e il suo sito web funziona normalmente ed è ora sicuro per i passeggeri che possono effettuare il check-in online e prenotare i voli online.

La National Crime Agency è a conoscenza della violazione dei dati di British Airways e sta "collaborando con i partner per valutare il modo migliore di procedere".

Air Canada ha anche subito una grave violazione dei dati alla fine del mese scorso, che, insieme ai dati personali, ha esposto anche il numero di passaporto e altri dettagli di viaggio e passaporto di circa 20.000 clienti di applicazioni mobili.